Category Archives: Curiosita’

  • 0

Perche’ fare pubblicita’

Category : Curiosita'

A cosa serve la pubblicità ? L’articolo odierno viene dalle richieste di un nostro lettore che ci chiede proprio che senso ha comunicare.

Non credo esista una risposta univoca, e nemmeno semplice. un tempo la pubblicità si faceva per vendere, e oggi è tutto sommato ancora cosi, solo che la pubblicità si chiama comunicazione e gli obiettivi intermedi, prima della vendita, possono essere di vario tipo. La verità è che sono aumentati esponenzialmente mezzi, obiettivi, prodotti e target audience. Se un tempo si comunicava mediante il giornale con un’immagine e uno slogan e molto spesso con jingle e canzoncine, oggi si comunica in moltissimi modi, forse anche troppi (spero che la foto sia emblematica..).

Essenzialmente comunque è necessario fare pubblicità per far sapere al mondo che si dispone di un buon prodotto, la migliore pubblicità è di certo quella fatta dai consumatori, il famoso e famigerato passaparola, ma non sempre è cosi facile ottenerlo. In ogni caso esistono metriche di misurazione della pubblicità e delle rese che essa garantisce (di volta in volta).
3 parole per la pubblicità :

onestà : è importante essere onesti e sinceri in comunicazione, di magnificare il prodotto “ci sta”, i consumatori sono abituati ed hanno alzato barriere percettive “ad hoc”, ciò che non va fatto sono le promesse assolutamente non attendibili.

creatività : proprio in virtù del fatto che le aziende che comunicano sono tantissime è necessario differenziarsi studiando messaggi, location e scene creative.

tragettizzazione: è importante comunicare al segmento di mercato che si ritiente più interessante per il proprio prodotto, a meno di campagne corporate (in cui si comunicano i valori dell’azienda e non un prodotto specifico).

La comunicazione è importante, anche in caso di crisi (crisis management) o per particolari situazioni (comunicare un evento, lanciare un nuovo prodotto) etc..

E il web? Un tempo si parlava di siti vetrina, ed ancora oggi molte aziende lavorano con siti statici e poco attraenti.. quando li hanno! Il web è una forma di comunicazione interessante perchè unisce costi contenuti a opportunità di marketing avanzato (misurazione, targetizzazione), è di certo lo strumento di comunicazione ad oggi meno compreso e più conveniente


  • 0

Vaccini???????

Category : Curiosita'

Leggete sono d’accordo 🙂

Complimenti…..Sei entrato nel piu’ completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali – la Guida alla Salute Naturale – Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne’ Vaccini
GUIDA  alla  SALUTE con la Natura
CERCA  –  SEARCH
(nel sito – on the site)

“Medicina Alternativa”   per  CORPO  e   SPIRITO
“Alternative Medicine”
  for  BODY  and SPIRIT

PERCHE’ dire NO ai VACCINI !
Vaccine Nationè un documentario che racconta l’incredibile storia di Alan Yurko e della sua famiglia.
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.
PDF degli studi sui danni dei vaccini, dal 1926 al 2009
Premi in denaro ai medici che vaccinano…
Bibliografia aggiuntiva:
http://treasoncast.com/2014/04/05/anti-vaccination-peer-reviewd-research-list/
Perche’ dire NO ai Vaccini   –  Perche’ vaccinare ?

Sul problema delle vaccinazioni vi sono molti preconcetti e solo affermazioni non dimostrate.
E’ quindi sottointesa una delega totale e assoluta alla medicina ufficiale: cosa di per sé pericolosissima, come ci ha insegnato il professor Giulio Maccacaro.
Possibile che dei genitori non tengano alla salute del proprio figlio ?
Possibile che la Cassazione si pronunci senza una precisa ragione ?
E qual è la “molta ideologia” a cui si fa riferimento ?
L’unica cosa condivisibile è che in questo Paese manca un’informazione veramente seria.
La stampa, infatti, continua a sostenere che le vaccinazioni sono innocue.
Ecco comunque alcuni dei motivi per cui noi genitori del COMILVA siamo contrari all’obbligo.- Per motivi di salute. I vaccini contengono sostanze altamente pericolose per la loro tossicità quali mercurio, alluminio, sostanze cancerogene, virus e contaminanti.
Si sono verificati casi di encefalite, atrofia muscolare, meningoencefalite, broncopolmonite, encefalopatia, cerebropatia, distrofia muscolare neurogena, poliomielite acuta, paralisi distali degli arti inferiori, monoparesi, polineuropatia, epilessia, ecc.).
Lo Stato lo sa e una legge del 1991 stabilisce che in caso di morte la famiglia abbia un risarcimento di 50 milioni di lire (NdR: di fatto voi valete solo 25.000 Euri).

– Per motivi economici. Perché i vaccini rappresentano un giro di affari colossale per le aziende multinazionali che li producono, in quanto sono un prodotto con una produzione certa e che non necessita di pubblicità.
– Per motivi di sicurezza sanitaria. In quanto l’obbligo consente a molte A/USL di vaccinare i bambini senza visitarli adeguatamente e senza informare i genitori su tutti i rischi connessi con le vaccinazioni.
– Per motivi di libertà di scelta. Che è giusto lasciare a tutte quelle persone che oggi preferiscono cure naturali, omeopatiche, antroposofiche, eccetera, tutte contrarissime alle vaccinazioni.
– Per una vera prevenzione. Perché invece delle vaccinazioni (che sono profilassi medica spacciata come prevenzione) sarebbe molto meglio favorire un’igiene e un’alimentazione sane, nonché ridurre la nocività nei luoghi di lavoro e l’inquinamento del territorio.
– Per poter affrontare correttamente il problema proponiamo quindi di togliere l’obbligo, in modo da costringere lo Stato a convincere la gente dell’utilità delle vaccinazioni, altrimenti questa diventerà una pratica limitata a chi delega la propria salute, anziché impegnarsi per conservarla e promuoverla.
By Marinella Leo – Comilva.org – (Coordinamento del movimento italiano per la libertà di vaccinazione)

 

Un VACCINO…e’ una scarica enorme di tossine invasive e pericolose !

Infatti:
ANCORA UNA BAMBINA MORTA DOPO la SOMMINISTRAZIONE dell’ESAVALENTE. – Luglio 2013
Questo VACCINO e’ stato RITIRATO IN MOLTI PAESI MA NON IN ITALIA. RISARCIMENTO RECORD, PERO’ NESSUNO RIDARA’ PIU’ LA BIMBA AI GENITORI. – Muore in culla a causa del vaccino Infanrix, risarcimento record ai genitori.
La loro bambina è morta di Sids (“morte in culla”) a pochi giorni dalla vaccinazione con il vaccino Esavalente.
Il tribunale di Pesaro ha deciso un risarcimento record di 200 mila euro alla famiglia, più un vitalizio di circa 700 euro al mese ed un ulteriore indennizzo ancora da quantificare. Una sentenza storica per l’Italia.

AUSTRALIA – Stato del Victoria – Giugno 2016
I bambini iper intelligenti sono esenti  dai Vaccini in Australia !
Un programma scolastico per studenti dotati, sta offrendo forme di esenzione di vaccinazione e sollecitando gli studenti a evitare il Wi-Fi nelle scuole, sostenendo che i bambini dotati hanno “connessioni neurologiche extra” che li rendono più suscettibili a reazioni allergiche.
Pat Slattery, il fondatore di WiseOnes, un popolare programma per studenti dotati, che lavorano nelle scuole dello Stato del Victoria, pubblicato sul suo sito web, che i bambini dotati hanno “sensibilità fisiologiche in più per il cibo o sostanze chimiche” e sono inclini a sviluppare reazioni negative per la salute, con le vaccinazioni.
In un post che da allora è stato rimosso…., si fa riferimento a informazioni che collegano i vaccini per l’autismo, e dice ai genitori di scrivere mail, per richiedere una richiesta di esenzione vaccinazione.
“Sono preoccupato perché sappiamo quanto i bambini dotati più sensibili sono dovute alla loro connessioni neurologiche aggiuntive. Dando loro neurotossine con i vaccini, sembra illogico. Sono disposto ad aiutare ad educare i figli in linea di rifiuto dei vaccini”, scrive.
Il programma pretende di lavorare con 30 scuole vittoriane, che sono elencati sul sito web, mentre la signora Slattery porta bandiera del rifiuto, sta progettando di espandere il programma per NSW e Queensland.  Ms Slattery lavora con altri insegnanti per fornire il programma nelle scuole.

Read more:
http://www.theage.com.au/victoria/antivaccination-program-offered-to-gifted-children-in-primary-schools-20160621-gpnzzp.html#ixzz4CDbFuAMH
Follow us: @theage on Twitter | theageAustralia on Facebook

Commento NdR: ma i bambini normali, non iper intelligenti, cioe’ non dotati…..invece si possono vaccinare con le sostante tossiche vaccinali per inquinare i loro organismi..e farli facilmente ammalare….?… questo perche’ i vostri figli sono carne da macello.
..genitori SVEGLIA !
I personaggi che fanno le regole e le leggi sulle vaccinazioni sono spesso implicati nella vendita dei vaccini.
Ad esempio, la dr Julie Gerberding, che è stata alla direzione del CDC per 8 anni, è oggi presidente della Merck Vaccini.
Il dr. Paul Offit, membro dell’Advisory Committee on Immunization Practice (ACIP), ha addirittura sviluppato e registrato all’ufficio brevetti il suo stesso vaccino.
VACCINI OMICIDIO di MASSA

vedi anche: Gravi Danni dei Vaccini + Falsita’ della medicina ufficiale  +  1000 studi sui Danni dei Vaccini +  Malassorbimento

L’Epatite B e’ stata “inventata e distribuita ai bambini ed ai giovani, con il vaccino per la Polio Sabin = visionare le comprovanti statistiche Istat  !
Cosi come la Meningite e’ stata inventata dai vaccini per la Polio +  EpatiteB  – vedi Contenuto dei Vaccini

IMPORTANTE:
PROPOSTA di LEGGE per  STUDIO negli  USA sullo STATO di SALUTE FRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI (di nessun vaccino)
Il DISEGNO di LEGGE n° 3069 a FIRMA della DEPUTATA MALONEY NON E’ STATO APPROVATO per cui  E’ RIMASTO sulla CARTA…. e NEPPURE DISCUSSO dal CONGRESSO….a dimostrazione che NON si vuole fare vere ricerche sui gravi DANNI dei VACCINI……Big Pharma ringrazia…

Bambini vaccinati e non: RITIRATO lo studio che li mette a confronto ! – 04/01/2017
By Vicki Batts – Traduzione a cura di: Emanuela Lorenzi – Fonte: naturalnews.com
Ritirato lo studio che esaminava le differenze nello stato di salute fra bambini vaccinati e non vaccinati
La censura della scienza non è un fatto nuovo.
In Canada, ad esempio, hanno suscitato molte perplessità i vincoli governativi sempre più stringenti che impedivano agli scienziati di rendere note al pubblico le loro scoperte. La censura, nel suo complesso, è un problema costantemente sottostimato nella nostra società. L’elezione di Donald Trump ha certamente mostrato il fatto che i media mainstream riportano solo le narrazioni che vogliono farci vedere.

Nell’ultimo caso di censura scientifica, un articolo di una rivista scientifica è stato “rimosso,” ma solo dopo che i sostenitori dei vaccini hanno dichiarato che doveva essere eliminato. Lo studio, vedete, esaminava le differenze nello stato di salute fra bambini vaccinati e non vaccinati. I risultati indicavano che “i bambini vaccinati mostravano significativamente meno probabilità di ricevere diagnosi di varicella e pertosse rispetto ai non vaccinati, ma significativamente più probabilità di ammalarsi di polmonite, otite media, allergie e patologie del neurosviluppo – NDDs (definite come disturbo dello spettro autistico, sindrome da deficit di attenzione e iperattività, e/o  disturbo dell’apprendimento).”

Dalle segnalazioni delle madri, i ricercatori hanno scoperto che i bambini vaccinati erano più soggetti ad allergie e patologie del neurosviluppo (NDDs). Il team ha notato che anche dopo aver tenuto conto di altri fattori, la vaccinazione restava associata in modo rilevante alla presenza di patologie a carico del neurosviluppo, con una probabilità di ricevere una diagnosi di questo tipo quasi tre volte superiore rispetto al controllo. La combinazione di nascita pretermine e vaccinazione produceva un rischio persino maggiore di NDDs, aumentandone le possibilità di oltre sei volte.

Nell’abstract, i ricercatori hanno scritto come conclusione: “In questo studio basato sui report delle madri, i vaccinati hanno avuto un tasso superiore di allergie e di patologie del neurosviluppo rispetto ai non vaccinati.
La vaccinazione, ma non la nascita pretermine, è rimasta associata in modo significativo a questo tipo di malattie dopo aver tenuto conto di altri fattori. Tuttavia, la nascita pretermine combinata con la vaccinazione  era associata ad un aumento apparentemente sinergico nello sviluppo di NDDs. Sono necessarie ulteriori ricerche che coinvolgano campioni più ampi e indipendenti per verificare e comprendere queste scoperte inattese ed ottimizzare l’impatto dei vaccini sulla salute dei bambini.”

Baxter Dmitry di Investment Watch Blog sottolinea che questo studio è stato  “rimosso” dalla rivista Frontiers In Public Health. Normalmente, è ancora possibile vedere la copia cache nell’archivio di internet. Ma Baxter afferma che anche quella è stata cancellata, dichiarando “anche la copia cache disponibile nell’archivio di internet è stata rimossa, il che denota l’esistenza di una vera e propria campagna per evitare che il pubblico venga a conoscenza di questo studio.”
Fortunatamente, è stato salvato uno screenshot dello studio prima che il tutto scomparisse per sempre da internet.

Prima di essere rimosso da internet, lo studio è stato sottoposto ad una enorme quantità controlli; a quanto pare in questo caso l’uso di sondaggi, che vengono ampiamente utilizzati per la raccolta dati – sarebbe in qualche modo viziato dal “biais” (forma di distorsione della valutazione causata dal pregiudizio, N.d.T.). Fra i più suggestivi commenti pubblici, “Questo studio è caratterizzato da carente progettazione, benché i risultati non  siano impossibili.  Esso si basa sui report spontanei delle madri, inducendo al biais,” e “Ecco un altro studio spazzatura sulla rivista Frontiers. Scienziati, smettetela di recensire/pubblicare qui.”
Non è certo la prima volta che uno studio che mostri i potenziali effetti nocivi dei vaccini viene ritirato da internet.
A febbraio, la rivista Vaccine rimosse temporaneamente, e poi alla fine ritirò, uno studio che associava il vaccino contro il papillomavirus (HPV) a disturbi comportamentali nei topi.
Pubblicare ricerche che contengono informazioni in conflitto con le narrazioni mainstream continua a mostrarsi un modo veloce e facile per trovarsi sulla lista nera della censura da parte dei media tradizionali.
Questo fatto sottolinea ancora una volta l’importanza della ricerca indipendente e dei media alternativi.

Fonti:
http://www.activistpost.com/2016/12/vaccinated-versus-unvaccinated-children-2016-health-study-pulled-from-publication.html
http://www.naturalblaze.com/2016/12/notable-study-on-vaccinated-vs-unvaccinated-children-pulled-from-web.html
http://www.universityworldnews.com/article.php?story=20130625133943361
https://vaccineimpact.com/2016/retracted-paper-linking-hpv-vaccine-to-behavioral-issues-republished/

Noi medici siamo plagiati, fin dall’inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di “professori
che
hanno il solo interesse di lasciarci nell’ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto.”
By  Dott. Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)

Consulenze e perizie per danni da vaccino dott.  M. Montinari  +  Interrogazione Parlamentare   
Autismo, Vaccini, la prova
–  
Il libro ormai esaurito, del dott. Massimo Montinari

Gli anticorpi che dovrebbero essere indotti da un vaccino NON indicano immunità. Ciò che mette molti medici in confusione è che parte della reazione nei confronti del vaccino porta alla produzione di anticorpi. Ciò è falsamente considerato immunità.

Continua in:  Immunogenetica  +   Pag.2  +   Pag.3  +  Pag. 4  +  Bibliografia

RICERCA Parole nel SITO
HOME BACK

 


  • 0

Marijuana

Category : Curiosita'

Marijuana, negli anziani potrebbe rallentare la degenerazione del cervello

Il Thc, principio attivo della cannabis, sarebbe in grado di contrastare il declino cognitivo legato all’invecchiamento e di prevenire l’insorgere di demenze ma nei giovani avrebbe l’effetto contrario. Lo suggerisce uno studio svolto per ora sui topi

ANTIDOLORIFICO, stimolante dell’appetito, antispastico. Sono molti gli effetti terapeutici della cannabis medica, una sostanza controversa per il diffuso utilizzo ricreativo, ma comunque disponibile in molte nazioni (tra cui la nostra) per i pazienti con gravi malattie neurodegenerative, dolori cronici e tumori. E se la lista dei potenziali effetti benefici è già interessante, in futuro potrebbe aggiungersene un altro, piuttosto importante: la cannabis infatti potrebbe rivelarsi anche un potente antiaging. O meglio, migliorare memoria, apprendimento e facoltà cognitive negli anziani, proteggendo il cervello dagli effetti del tempo. Gli indizi disponibili arrivano per ora dai topi, ma come spiega uno studio pubblicato su Nature Medicine, si tratta di risultati importanti, che giustificano una sperimentazione anche sugli esseri umani.

Lo studio. La ricerca è stata portata avanti nei laboratori dell’Università di Bonn e della Hebrew University di Gerusalemme, e ha sperimentato gli effetti della cannabis sui topi, animali dal ciclo vitale piuttosto breve che normalmente iniziano a mostrare segni di declino cognitivo già intorno ai 12 mesi di vita. I ricercatori hanno somministrato agli animali piccole dosi di Thc, il principio attivo della cannabis, all’età di 2, 12 e 18 mesi. E hanno quindi testato le capacità mnemoniche e di apprendimento dei roditori, confrontando i loro risultati con quelli di topi che avevano ricevuto un placebo (una soluzione priva di principio attivo).

I risultati. Sia a 12 che 18 mesi di età i topi che avevano ricevuto il Thc hanno mostrato funzioni cognitive paragonabili a quelle dei giovani di soli due mesi. Mentre nel gruppo di controllo, gli animali a cui è stato somministrato il placebo, il declino cognitivo si è iniziato a manifestare (come previsto) intorno ai 12 mesi di età. “Il trattamento – rivendica il coordinatore dello studio Andreas Zimmer, dell’Università di Bonn – ha invertito completamente il normale declino cognitivo negli animali anziani”. Per comprendere come, i ricercatori hanno analizzato a questo punto il tessuto cerebrale degli animali. E hanno scoperto che a livello molecolare e delle connessioni tra neuroni il cervello dei topi di 18 mesi esposti al Thc risultava molto più simile a quello di animali giovani che a quello di un normale esemplare anziano. “Il Thc – sottolinea Zimmer – sembra quasi portare indietro l’orologio molecolare del cervello”.


  • 0

Progetto tazzina DL

Category : Curiosita'

Progettazione di una nuova tazzina per il caffè DL …Rivisitazione del manico, creando una sorta di logo che richiama la DL stessa.

Progettazione riuscita con successo By Davide Tiano Designer.

“Lo so sembra un po una A minuscola, purtoppo ho dovuto pensare alla sua durata quindi robustezza del manico… Pero’ e anche vero che se si deve rompere si rompe anche cosi’…rifaro’ il progetto 🙂

 


  • 0

Pubblicita’ Ingannevole

Category : Curiosita'

CANALI  DELLA  PUBBLICITA’:
Spesso ci chiediamo:
• Quanti tipi di pubblicità ci sono?
• Quali sono i modi di fare pubblicità?
• Quali sono i canali della pubbilcità o per fare pubblicità?
Sono delle domande che ci poniamo spesso, per capire quale sia il miglior canale da usare per attirare l’attenzione dei consumatori e spesso non riusciamo ad individuarne tutti.

 

La pubblicità ingannevole è una forma di pubblicità che, con un messaggio falsato e distorto, esalta qualità che il prodotto non possiede, ingannando il consumatore.

Svariate sono le forme di pubblicita’, ma quella che non accetto .. é quella ingannevole, come in questo caso.

Ieri ho comprato un pacchetto di questi chewingum…portato dal fatto che contenesse stevia, in quanto sono propenso alle novita’ ed alla giusta alimentazine per me.(Quindi senza zucchero..ma con un dolcificante naturale)

Ma con grande stupore mi sono accorto che della stevia, neanche le tracce, si sentiva lo xilitolo..il classico gusto di questi chewingum.

Leggendo nella composizione .. Edeulcoranti etc..

Conclusione: cambia la confezione, il colore dei chewingum…ma il prodotto e sempre lo stesso. Dicesi pubblicita’ Ingannevole.

La mia domanda da pubblicitario e’ questa:

Perche’ una grande Multinazionale quale la Vigorsol fa delle gaf del genere?…cosa ci guadagnano visto che le persone sensibili come me, comprando questo prodotto? Rimanendo deluse, eviteranno in futuro di fare un acquisto del genere!!!

Oggi le persone non hanno piu voglia di essere prese in giro, ma di essere indirizzate…

Quindi se avete delle aspettative da questo prodotto …lasciate perdere.

Grazie a tutti per l’attenzione, By Davide Tiano

😉 vedi anche>>>>

I rischi della pubblicità ingannevole per il franchisor


link to:

send mail

Articoli recenti

dicembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31